EUPATORIUM CANNABINUM L. (Canapa acquatica)

CANAPA ACQUATICA (Eupatorium cannabinum L. – Compositae)

Pianta erbacea perenne abbastanza robusta, di origine euroasiatica è presente in quasi tutta Europa, Asia occidentale, nord Africa Siberia ed Australia. In Italia si trova comunemente nei prati umidi ed ombrosi, lungo ruscelli e canalette di scolo interpoderali, angoli fangosi del bosco se assolati, dal piano sino a 1300 metri s.l.m.; fiorisce nel periodo luglio – settembre.

Facilmente riconoscibile, oltre che dal fiore, anche dalle sue foglie:

La si trova ovviamente anche nella Pedemontana del Monte Grappa. Ho letto che nell’antichità veniva chiamata anche “la pianta dei Cervi” che, dopo una ferita, strofinavano ad essa, dopo averla morsa per farne uscire la linfa, proprio là dove fuoriusciva il sangue per favorire la cicatrizzazione. Era amata anche dall’uomo che ne usava la radice per aiutarsi nelle patologie del fegato…

Nella foto sottostante:  la pre-fioritura.

Nella foto sottostante, a fine ciclo annuale eccola pronta a spargere i suoi semi, con una scenografia da …… fuochi d’artificio.

Buona pianta mellifera, la potremmo porre a dimora nel nostro giardino in qualche angolo assolato; sono piante amatissime dalle farfalle quando è in piena fioritura. Nella foto sottostante una Aglais io (Occhio di pavone) posata appunto sull’eupatoria cannabunim.

 

Altre piante mellifere amate quindi dalle farfalle sono: la Buddleja di David, la Lantana, l’Erba medica, la Cespica annua, la Menta etc etc. ed avremmo di che ammirare, divertire bambini ed adulti nell’osservare fiori e farfalle nelle loro danze di vita amorosa e scambievole di messaggi e segreti che ci elevano altissimi certamente oltre le vicissitudini e le banalità, le cose senza senso, a volte incomprensibili della nostra esistenza quotidiana….

BIBLIOGRAFIA:

  • Diacono Bruno Martino
  • fotografie di Guido Testi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *