05/09/2022 – Giornata per la custodia del Creato

Bassano del Grappa – Parrocchia di Santa Maria in Colle – Chiesa di San Francesco. –
Questa la mia omelia di ieri.
4 SETTEMBRE 2022 – 17a Giornata di preghiera per “Custodia del creato” (1°Settembre) – OMELIA DEL DIACONO BRUNO MARTINO NELLA CHIESA DI SAN FRANCESCO A BASSANO DEL GRAPPA.
Un fraterno saluto a tutti. Ringrazio don Andrea e don Enrico per avermi permesso di tenere questa omelia in occasione della 17ª Giornata per la Custodia del Creato – 1° settembre 2022 – e Tempo del Creato (1° settembre – 4 ottobre 2022). In questa occasione renderò anche conto brevemente alla comunità delle attività che stiamo svolgendo nel progetto “Insieme per la salvaguardia del Creato, una proposta aperta a tutti” , progetto che l’Unità pastorale Sinistra Brenta ha adottato per svolgere appunto attività per la conoscenza, salvaguardia e promozione del creato come auspicato da Papa Francesco specialmente nella Enciclica LAUDATO SI’. Le altre relazioni le ho qui tenute in questo stesso periodo ogni anno dal 2019 .Sono l’ideatore ed il Coordinatore di questo progetto che si sta sviluppando principalmente nel comprensorio pedemontano tra i fiumi Brenta e Piave e nella Diocesi di Vicenza, coinvolgendo Enti, Scuole, Associazioni, persone e molti altri soggetti compreso Comuni, Centri diurni, ASL etc.
Per prima cosa, un accenno al brano del Vangelo di oggi: Voler essere discepoli del Cristo significa avere scelto e deciso di seguirlo, significa voler tenere Cristo come unico punto di riferimento della nostra vita e nella nostra vita. Lo seguiamo perché lo amiamo e perché abbiamo fondato su di lui, e solo su di lui, il nostro progetto di vita. Vivremo, nonostante tutto, infedeltà ed errori quotidiani, ma non saranno questi a troncare la nostra sequela se sapremo accettarli e viverli come limite e quindi come parte della croce che ogni giorno ci è chiesto di portare. Una croce fatta di grandi e piccole sofferenze e miserie, ma è proprio l’adesione alla “nostra” croce la via per divenire e rimanere suoi discepoli. La Chiesa, oggi e sempre, è costruita da chi ha il coraggio di affidarsi soltanto a Dio e seguire Gesù con totale abbandono e senza nessun compromesso.
Un accenno al messaggio dei vescovi per la 17° Giornata della Custodia del Creato
I Vescovi delle due Commissioni, per i problemi sociali e il lavoro, la giustizia e la pace, e dell’Ecumenismo e il dialogo, hanno elaborato un Messaggio per la celebrazione della 17ª Giornata Nazionale per la Custodia del Creato (1° settembre 2022). Il tema scelto dai Vescovi quest’anno è: “«Prese il pane, rese grazie» (Lc 22,19). Il tutto nel frammento”. Quante cose sa dirci un pezzo di pane! …Basta saperlo ascoltare. Purtroppo il pane ci sembra scontato: è talmente «quotidiano» da non attirare il nostro sguardo. Non si apprezza, si usa; non si guarda, si mangia. Lo consumiamo automaticamente, senza badarci. E’ stata messa a disposizione dai Vescovi una bella riflessione che trovate anche in internet, molto articolata sviluppando il senso cristiano su sulle singole parole, quali: Prese il pane – rese grazie – lo spezzò – lo diede… Ognuna di queste quattro azioni diventa una riflessione a sé. Così si conclude il messaggio dei Vescovi: “Torniamo, dunque, al gusto del pane: spezziamolo con gratitudine e gratuità, più disponibili a restituire e condividere. Così ci è offerta la possibilità di sperimentare una comunione più ampia e più profonda: tra cristiani anzitutto, in un intenso respiro ecumenico; con ogni credente, proteso a riconoscere la voce di quello Spirito di cui la realtà tutta è impastata; con ogni essere umano che cerca di fondare la propria esistenza sul rispetto delle creature, degli ecosistemi e dei popoli.”
Concludo con un breve resoconto delle attività del coordinamento del progetto INSIEME PER LA SALVAGUARDIA DEL CREATO: UNA PROPOSTA APERTA A TUTTI. Da Settembre dello scorso anno abbiamo continuato ad educare alla conoscenza, salvaguardia e promozione del creato tantissime persone, gruppi scolaresche, associazioni etc a partire – come da nostri scopi prioritari ben evidenziati nella nostra carta fondativa – da coloro che fanno più fatica a vivere.. Abbiamo agito principalmente in questi settori:
DISABILITA: centri diurni di Asolo, Bassano e Nove con decine e decine di incontri con proiezioni in aula e visite guidate all’aperto.
SERT BASSANO/ DIPENDENZE ASL BASSANO: tossicodipendenza, alcolismo. Decine di incontri ogni Lunedi con soggetti che ci sono stati affidati per apposite escursioni negli ambienti naturali lungo il Brenta specie a Villa San Giuseppe.
ANCORA: ABBIAMO COLLABORATO SULLE TEMATICHE AMBIENTALI CON:
– DIVERSE UNIVERSITA’ POPOLARI TRA BRENTA E PIAVE
– COMUNI: principalmente Mussolente e San Zenone degli Ezzelini ma anche Borso, Asolo, Crocetta del Montello, Crespano del Grappa etc.
– FONDAZIONE PIRANI CREMONA con le attività per minori con escursioni ESTERNE per la conoscenza del territorio bassanese e proiezioni e lezioni su fiori ed api in aula.
– SCOLARESCHE VARIE anche in gruppi molto numerosi. Da tenere conto che se non ci fosse lo scoglio del COVID avremmo centinaia e centinaia di ragazzi e bembini in più di quelli avuti in questo anno da settembre 2021, da scuole di ogni ordine e grado: dalle 10 scuole paritarie di Bassano fino agli istituti superiori.
– Abbiamo operato sia in presenza sia da remoto con la COMUNITA’ DIACONALE DI VICENZA (Escursioni ed incontri anche su Internet su tematiche ambientali).
– ABBIAMO TENUTO CORSI sui fiori spontanei della pedemontana del Grappa con lezioni in aula ed uscite per adulti.
– Abbiamo effettuato diverse USCITE CON Catechiste e ragazzi.
– Abbiamo Collaborato con il GRUPPO APICOLTORI A CASTELFRANCO con serate sulla Laudato Sì, celebrazione Liturgia della Parola . benedizione loro apiari.
– PER IL CAMMINO DEVOZIONALE NATURALISTICO “TRA FEDE E NATURA” abbiamo effettuato presentazioni e molte escursioni su singoli tratti dei 100 km totali del Cammino. Ora abbiamo qualche problema su questo su questo splendido e molto impegnativo progetto ma che tenteremo con l’aiuto di Dio di superare.
Abbiamo avuto infine la piacevole sorpresa di vedere che le Diocesi di Vicenza, di Adria e Rovigo hanno pubblicato nel Sussidio di Quaresima (distribuito alle loro 500 parrocchie circa ) un articolo che riguarda le attività educative svolte sull’ambiente citandoci come “testimoni” nel tema della Salvaguardia del Creato .
Ringrazio la Unità pastorale, in particolare don Andrea, don Enrico ed il Centro giovanile, per averci sostenuto, accolto e ospitato dandoci l’opportunità di agire all’interno delle strutture per riunioni, incontri e proiezioni e per aver condiviso i nostri obiettivi e le nostre priorità. Ringrazio infine il mio confratello Diacono Brunangelo Fontana, membro del nostro Coordinamento, per i consigli, i suggerimenti e la vicinanza che esprime continuamente anche a me per la gestione di questo progetto.
Sia Lodato Gesù Cristo. Diacono Bruno Martino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.